Loading...
 

ANSELMO BUCCI
(Fossombrone, 1887 ~ Monza, 1955)

Ritratto di Mario Buggelli, 1906

Olio su tela, cm 23,5x20

Provenienza: collezione Marco Fossati (Eredi Bucci)

Esposizioni: Anselmo Bucci - 1887 - 1955, Fossombrone, Quadreria Cesarini, 13 aprile - 9 novembre 2003.
Bibliografia: Anselmo Bucci - 1887 - 1955 (Silvana Ed. Milano, 2003, cat della mostra a cura di E.Pontiggia, n.2)

 


Mario Buggelli
(La Spezia, 1887 ~ Monza?, dopo il 1951).

Critico e scrittore.
Definito “critico acuto e bizzarro”, collaborò alla stesura del Manifesto de L’Architettura Futurista di Sant’Elia, pubblicato l'11 luglio 1914, Buggelli è l’amico e compagno di avventura di Bucci e Dudreville nel primo,  avventuroso viaggio parigino.
Nel 1915 si arruolò con Bucci nel Battaglione Lombardo Volontari Ciclisti, III compagnia, Ottavo Plotone,  e con l’amico condivise la trincea. Il 20 marzo del 1920 inaugurò a Milano, sotto la sua direzione, in via Dante 10, la Galleria Arte (detta anche degli Ipogei, perchè costituita da tre salette sotterranee) , finanziata dall’industriale Amleto Selvatico. A questa prima collettiva presero parte Bucci, Carpi, Carrà, De Chirico, Dudreville, Funi, Leto, Livi, Arturo Martini, Marussig, Penagini, Pettoruti, Piatti, Russolo, Van der Schalk, Sironi, Zanini e altri artisti, organizzata e presentata da Margherita Sarfatti.

Disse di lui il Galetti: "la figura forse più singolare del Coenobium, era figlio di un pastore protestante mandato a Monza con l'incarico di aprire una chiesa..." I monzesi disdegnarono l'iniziativa e il pastore dovette rinunciare alla sua missione, "... naturalmente davanti al vuoto persistente (della chiesa) il pastore rinnegò quel gregge ribelle e se ne andò per altri lidi, lasciando a Monza moglie e figli. Uno di questi, Mario, rimase tra noi per molti anni e fu anche direttore di un giornale cittadino (Il Lambro)..."